384 Visitatori + 5 Utenti = 389

Velo, baranzo, DoguiPlus, TonyH, &re@
 [momento storico] ho preso nuova a...
 Mondo Auto (94 risp.)
 primo serio test del van: 300 km c...
 Test su strada (8 risp.)
 già finito l'amore per l'auto elet...
 Altre news... (36 risp.)
 tonale: ma chi la compra ?
 Mondo Auto (4 risp.)
 bmw i4 e ix: richiamo batteria e d...
 Altre news... (11 risp.)
 vendo caballero 500 scrambler delu...
 Vendo (8 risp.)
 novità patenti a2 e a3 moto: nient...
 Mondo Moto (24 risp.)
 audi q6 tfsi 2023
 Mondo Auto (13 risp.)
 15 nuovi sistemi di sicurezza obbl...
 Altre news... (3 risp.)
 fenomeno del giorno
 Archivio media (2213 risp.)
 vettel si ritira
 Sport (14 risp.)
 le app delle auto
 Mondo Auto (78 risp.)
 f1 2022
 Sport (38 risp.)
 koenigsegg si chiede come le hyper...
 Altre news... (4 risp.)
 fan..... gli adas
 Tecnica (12 risp.)
 taxi fuori dal ddl concorrenza (no...
 Mondo Auto (9 risp.)
 honda civic type r (2023)
 Altre news... (4 risp.)
 ferrari f355 v kia ev6: drag race
 Archivio media (19 risp.)
 bolla auto storiche
 Auto d'epoca (37 risp.)
 incentivi retrofit elettrico: fino...
 Mondo Auto (9 risp.)
 una pisciata da 5000 euro
 Altre news... (19 risp.)
 chevrolet blazer ev
 Altre news... (1 risp.)
 ford f-150 raptor r (700cv - v8)
 Altre news... (16 risp.)
 renault refactory: allungavita per...
 Mondo Auto (0 risp.)
 2035 stop alla vendita delle termi...
 Mondo Auto (63 risp.)
 test cooper s russia
 Test su strada (8 risp.)
 mancano i ricambi: concessionaria ...
 Mondo Auto (33 risp.)
 e con le multe ci paghiamo le boll...
 Difendersi dalle multe ingiuste (5 risp.)
 alfa romeo giulia erreerre fuorise...
 Altre news... (4 risp.)
 you will own nothing and be happy
 Mondo Auto (19 risp.)
 cina: incentivi per auto a motore ...
 Altre news... (4 risp.)
 patente digitale dal 2023
 Mondo Auto (2 risp.)
 honda cr-v (2022)
 Altre news... (1 risp.)
 suv e multe
 Mondo Auto (10 risp.)
 info pratiche iscrizione auto vent...
 Mondo Auto (12 risp.)
 per voi ricaleranno i prezzi??
 Mondo Auto (8 risp.)
 citroën c4 x
 Altre news... (3 risp.)
 svizzera: tassa sulle auto elettri...
 Altre news... (0 risp.)
 volkswagen amarok 2022
 Altre news... (0 risp.)
 nissan ariya
 Altre news... (18 risp.)
 tesla rimorchio range extender (+s...
 Altre news... (9 risp.)
 costi manutenzione auto elettriche...
 Altre news... (2 risp.)
 ford e gm: sorpasso su tesla entro...
 Altre news... (1 risp.)
 jaguar: dal 2025 stop a benzina e ...
 Altre news... (5 risp.)
 isa: limitatore automatico di velo...
 Altre news... (19 risp.)
 stellantis: gigafactory in italia
 Altre news... (4 risp.)
 quesito su suv tp
 Altre news... (18 risp.)
 losna che fa velo, honda, beta, fa...
 Mondo Moto (157 risp.)
 peugeot 408
 Altre news... (7 risp.)
 proroga taglio accise carburanti
 Altre news... (17 risp.)
 un mondo pieno di allocchi
 Mondo Auto (5 risp.)
 premio "bisonte elettrico ins...
 Ambiente (22 risp.)
 io non posso credere
 Mondo Auto (26 risp.)
 nemmeno io posso credere...
 Ambiente (3 risp.)
 bmw m3 touring
 Altre news... (15 risp.)
 consumi reali ibride plug-in: il t...
 Altre news... (14 risp.)
 si cambia lavatrice (ma non così p...
 Mondo Auto (23 risp.)
 yamaha kaputt
 Mondo Moto (24 risp.)
 muscle car
 Auto d'epoca (328 risp.)
 si torna a correre in svizzera?
 Sport (8 risp.)
 datemi pure consigli, tanto l'ho g...
 Consigli per l'acquisto (104 risp.)
 tesla: 950mila consegne nel 2021
 Altre news... (30 risp.)
 crisi dei 40…
 Mondo Auto (137 risp.)
 vi piace?
 Mondo Auto (31 risp.)
 varano giovedi questo
 Raduni (6 risp.)
 auto elettriche e parcheggi sotter...
 Mondo Auto (22 risp.)

+  ilPistone.com
|-+  Dal mondo...
| |-+  Altre news...
| | |-+  15 nuovi sistemi di sicurezza obbligatori dal 2022
Pagine: [1] Vai Giù Stampa
   15 nuovi sistemi di sicurezza obbligatori dal 2022   Vai Giù Vai Su Le News Indice del forum
Patarix Alessandro
Luglio 01, 2022, 18:42:09 pm
Global Moderator, V12, 12476 posts
A partire da quest'anno tutti i modelli di auto di nuova omologazione devono essere equipaggiati in Europa con una lunga serie di nuovi sistemi di sicurezza attiva e passiva. Dal 2024 l’obbligo dei nuovi dispositivi si estenderà alla dotazione di serie delle auto nuove da immatricolare, sempre che l’accordo appena raggiunto sul miglioramento della sicurezza stradale venga votato e approvato dal Parlamento Europeo e dagli stati membri. Con le elezioni europee in programma a maggio il voto potrebbe però slittare in avanti di molti mesi.

Lo scopo principale di questa forte iniziativa europea è quella di salvare la vita di 25.000 persone che ogni anno muoiono sulle strade del Vecchio Continente, soprattutto a causa di errori umani. A ricordarlo è Elzabieta Bienkowska, commissario europeo per l'industria e l'imprenditoria, che presentando i nuovi regolamenti per la sicurezza stradale dice: “Dobbiamo agire per cambiare tutto questo, introducendo l’obbligatorietà di nuovi sistemi di sicurezza che possono avere lo stesso impatto positivo che hanno avuto le cinture di sicurezza obbligatorie. Molti dei sistemi previsti esistono già ed è arrivato il momento di ampliare il livello di sicurezza e aprire la strada alla mobilità connessa e automatizzata del futuro”.

L’obiettivo più grande è proprio quello di salvare 25.000 vite ed evitare 140.000 feriti gravi sulle strade europee entro il 2038, un ulteriore passo verso la “Vision Zero” del 2050 che mira all’azzeramento delle vittime della strada. Le nuove tecnologie obbligatorie dal 2022 sulle auto (ma anche furgoni, camion e autobus) per la sicurezza di passeggeri, pedoni e ciclisti sono addirittura trenta, ma per il momento possiamo approfondire le quindici su cui la Commissione Europea intende puntare fin da subito. Vediamo quali sono e come dovranno funzionare, partendo magari proprio da quel limitatore di velocità intelligente che più farà discutere nel mondo dell’auto.

Limitatore di velocità intelligente (ISA): quelli che in inglese si chiamano ISA (Intelligent Speed Assistance) sono sistemi che automaticamente e sulla base di segnali GPS e telecamere leggono i segnali stradali e adattano la velocità dell’auto ai limiti presenti sulla strada. Come sui sistemi già adottati da alcuni costruttori (uno dei primi Ford con la S-Max del 2015) il guidatore sarà sempre in grado di superare il limite imposto premendo sull’acceleratore o disattivando il dispositivo (solo nella prima fase di introduzione); se si insiste nel non rispettare il limite di velocità compare un’allerta sonora e una spia di avviso che restano attive fino a che non si rallenta.

Assistente al mantenimento corsia (LKA): molte auto già in vendita lo montano, di serie o come optional a pagamento, ma dal 2024 tutte le auto nuove in vendita dovranno includerlo nella dotazione standard. Il mantenimento corsia o Lane Keeping Assist (LKA) ha vari nomi a seconda della Casa che lo propone, ma funziona sempre nello stesso modo: controlla e corregge la traiettoria del veicolo che involontariamente si allontana dalla propria corsia intervenendo sullo sterzo.

Frenata autonoma d’emergenza (AEB): di sistemi che frenano automaticamente l’auto, allertano il guidatore ed evitano o riducono le conseguenze dei tamponamenti ce ne sono tanti sia a velocità urbana che extraurbana, ma ancora non è chiaro quali di questi tipi sarà obbligatorio dal 2022. Altri AEB (Autonomous Emergency Braking) servono ad evitare l’investimento di pedoni e ciclisti.

Rilevamento perdita di attenzione e sonnolenza del guidatore: il cosiddetto Attention Assist rileva la perdita di attenzione di chi guida e la possibilità del colpo di sonno al volante. Un’allerta sonora e visiva ricorda al guidatore di fare una pausa per evitare la sonnolenza.

Rilevamento distrazione del guidatore: molto simile al precedente è il sistema che rileva il momento in cui il pilota si distrae dalla guida per fare altro, ad esempio guardare lo smartphone. Questi dispositivi, ancora in fase di sviluppo e denominati DMS (Driver Monitoring System), saranno basati su sensori e telecamere all’interno dell’abitacolo.

Blocco avviamento con etilometro: l’idea è semplice e alcuni Costruttori come Volvo già lo propongono fra gli optional: un etilometro collegato all’avviamento dell’auto che blocca l’accensione del motore se il guidatore ha un tasso alcolico superiore ai limiti imposti nei vari Paesi. Quello che chiede l’Europa è di rendere più facile e diffusa l’installazione di questi dispositivi di sicurezza che può ridurre il numero di morti (quasi 5.000) causati ogni anno dalla guida in stato di ebbrezza.

Sistema di registrazione incidenti (scatola nera): sarà un po’ la scatola nera dell’auto, quella che registra tutti i dati della vettura coinvolta in un incidente. Velocità, azionamento dei freni, sterzo, accelerazioni e quanto altro serve per ricostruire la dinamica prima e durante gli scontri su strada.

Luci di stop d’emergenza lampeggianti: l’Europa intende rendere obbligatori sulle auto nuove vendute dal 2024 anche le luci di stop d’emergenza, quelle che lampeggiano rapidamente (4 Hz) in caso di frenata a fondo o intervento dell’ABS. Utili a chi segue per frenare in anticipo ed evitare il tamponamento.

Telecamera di retromarcia o sistemi d'allerta: in questo caso l’obiettivo è quello di migliorare la visione di chi guida durante le fasi di retromarcia, utilizzando le ormai diffuse retrocamere o qualsiasi altro sistema o sensore che rileva la presenza dietro l’auto di ostacoli, altri veicoli, pedoni o bambini.

Miglioramento delle cinture di sicurezza: in caso di impatto frontale, uno dei primi introdotti dai crash test, l’efficacia delle cinture di sicurezza deve essere migliorata, probabilmente con l'introduzione di nuovi cicalini e avvisi di allacciamento.

Ampliamento della zona d’impatto pedoni nei crash test: per l’Europa è importante intervenire anche sulle procedure dei crash test che misurano la sicurezza delle nuove auto. Uno dei punti richiesti è l’ampliamento della zona d’impatto della testa di pedoni e ciclisti durante i crash test. Al momento le prove d’impatto arrivano fino al bordo posteriore del cofano motore, ma dal 2022 dovranno estendersi a tutta la zona compresa fra i montanti anteriori, compreso il parabrezza e la sicurezza del vetro con cui è realizzato. Dovrà quindi cambiare sia la forma che la dimensione dei parabrezza.

Crash test del palo: dal 2022 deve diventare standard per tutte le auto il crash test del palo, quello che riproduce l'impatto laterale di una vettura contro un palo rigido alla velocità di 32 km/h.

Solo per furgoni, camion e autobus: solamente per i veicoli commerciali leggeri, pesanti e per gli autobus è prevista l’introduzione di tre nuovi obblighi per il 2022. Il primo è il monitoraggio della pressione pneumatici, di serie su tutte le auto dal novembre 2014, ma non ancora sui commerciali.

Il secondo e terzo sono riservati ad autocarri ed autobus che dovranno avere parabrezza e finestrini più grandi per una “visione diretta” su pedoni e ciclisti, oltre all’adozione di telecamere, sensori e sistemi di rilevamento degli stessi utenti della strada vulnerabili.


Fonte: https://it.motor1.com/news/595417/auto-sistemi-sicurezza-obbligatori-2022/
« Ultima modifica: Luglio 01, 2022, 18:44:51 pm da Patarix »

Panama: "Where the World meets"
patarix2@hotmail.com Guarda Profilo WWW Email  Loggato 
   Re: 15 nuovi sistemi di sicurezza obbligatori dal 2022   Vai Giù Vai Su Le News Indice del forum
mauring Il gas si espande nel vuot(t)o
Luglio 01, 2022, 22:28:33 pm
Utente standard, V12, 44432 posts
Quanta ipocrisia.

Se avessero avuto veramente a cuore la riduzione degli incidenti, non avrebbero mai dovuto permettere la commercializzazione di auto che si comandano col tablet, che barattano vite umane con minori costi per le case.
Guarda Profilo Email  Loggato 
   Re: 15 nuovi sistemi di sicurezza obbligatori dal 2022   Vai Giù Vai Su Le News Indice del forum
alura
Agosto 06, 2022, 12:51:06 pm
webmaster, V12, 49753 posts

Kia Sorento = Oso nei Kart
Guarda Profilo WWW Email  Loggato 
   Re: 15 nuovi sistemi di sicurezza obbligatori dal 2022   Vai Giù Vai Su Le News Indice del forum
mauring Il gas si espande nel vuot(t)o
Agosto 06, 2022, 18:12:16 pm
Utente standard, V12, 44432 posts
"Nel nostro Paese esiste la cattivissima abitudine di posizionare limiti di velocità completamente a caso, magari a causa di lavori in corso o altro. Può capitare di trovare cartelli da 30 km/h o addirittura 20 km/h accanto a cantieri che non vanno a intaccare le normali corsie di percorrenza su strade che di norma hanno 70 oppure 90 km/h."

Noi qui lo diciamo da 20 anni...

Ciò che si evince da questa prova è che d'ora in poi bisognerà stare ben distanti dalla macchina moderna che ci precede, per evitare tamponamenti. Questo è il vero contributo alla sicurezza portato da questi sistemi. Grin Grin
Guarda Profilo Email  Loggato 
Pagine: [1] Vai Su Stampa 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP ilPistone.com | Powered by SMF 1.0.2.
© 2001-2004, Lewis Media. All Rights Reserved.
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.056 secondi con 26 queries.